Notizie di Cronaca

Afghanistan: attacco kamikaze a Laghman

domenica 17 aprile 2018, 10:25 di Serena Marigliano




Attentato Afghanistan

Nuovo terribile attacco kamikaze in Afghanistan che ha causato la morte di 9 soldati e danni fisici ad altre 8 persone, il tutto rivendicato dai talebani

Un altro attacco kamikaze, l’ennesimo, ha provocato ieri mattina nuovi morti tra le truppe Isaf in Afghanistan. Ad annunciare la morte dei 9 soldati sono stati proprio i portavoce della stessa missione Nato di stanza in Afghanistan, che però riferiscono solo di un’esplosione senza fornire ulteriori dettagli in merito. Questa volta il bersaglio del sanguinario attacco suicida è stata una base militare sita nella provincia di Laghman, nella parte Est del Paese.

Tra i morti, oltre a 5 soldati Nato, anche 4 militari afghani. Ma ci sono stati anche feriti: 8 in tutto, 4 soldati afghani e 4 interpreti che lavorano presso la base in questione. L’attentato è stato prontamente rivendicato dai talebani, per bocca del loro portavoce, Zabihullah Mujahid, che nel suo comunicato “vantava” l’uccisione di 3 soldati americani uccisi e 2 feriti.

Con questi nuovi morti, sale a 128 il numero dei militari della coalizione internazionale che hanno perso la vita in Afghanistan, ben 20 in quindici giorni. Questa missione fa molto discutere le opinioni pubbliche di tutto il mondo, poiché, dopo anni, la situazione è ancora grave e i talebani mietono tuttora molte vittime, tra cui, lo ricordiamo, molti soldati italiani. In molti chiedono la fine della missione di pace e il ritiro delle truppe, onde evitare che si perdano altre giovani vite che si trovano in quella zona così problematica per tentare di ristabilire l’ordine e liberare il Paese dalla dittatura talebana che, nonostante la nascita di un nuovo governo democratico, è ancora presente e lo si vede proprio in queste occasioni.






RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome