Notizie Economia

Allarme inflazione: superiore al 2% nel 2018

venerdì 15 aprile 2018, 12:59 di Serena Marigliano




Inflazione

La Banca Centrale Europea lancia un monito ai governi chiedendo di combattere la crisi economica e promettendo l’inflazione superiore al 2% per tutto il 2018

La Banca Centrale Europea lancia un allarme per quanto riguarda l’inflazione nell’eurozona e sottolinea che  questa sarà superiore al 2% per tutto il 2018. Ricordiamo che per inflazione s’intende il continuo aumento dei prezzi di beni e servizi in un determinato periodo che genera una diminuzione del potere d’acquisto della moneta (diminuiscono, cioè, i beni e i servizi che si possono acquistare con un tot di moneta).




La previsione è stata fatta sulla base dei futures sul petrolio e i fattori accusati di essere alla base di tale crescita sono proprio i rincari delle materie prime energetiche, a causa delle varie crisi che stanno investendo Nord Africa e Medio Oriente.

Proprio per questo motivo la Bce aveva deciso di innalzare i tassi d’interesse nelle scorse settimane: la politica europea in materia sembra essere troppo accomodante e, pertanto, la Banca Centrale Europea cerca di porre rimedio onde evitare che l’inflazione schizzi a livelli ancora più elevati.

Va meglio sul fronte dei numeri che riguardano il settore dell’occupazione che, già a febbraio, faceva registrare una crescita scendendo al 9,9% dopo il 10% di gennaio.

L’istituto ha fatto sapere che è necessario che tutti i governi della zona euro si impegnino affinché gli obiettivi di risanamento vengano conseguiti. Si deve uscire dalla crisieconomica: questo è il fine ultimo che si vuole perseguire. Per la Bce è importante far capire a pubblico e operatori del settore che le misure correttive di risanamento specificate nel dettaglio per il 2019 hanno carattere durevole nel tempo dato che  questo potrebbe, probabilmente, far acquisire nuova fiducia.







RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome