Notizie di Cronaca

Bocchino: scuse alla moglie per il tradimento con la Carfagna

lunedì 28 marzo 2018, 11:06 di Redazione




Italo Bocchino pensieroso

Italo Bocchino chiede pubblicamente scusa alla moglie dopo averla tradita con il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna

Dopo Veronica Lario, che aveva scritto sulle pagine di Repubblica una lunga lettera al Premier Berlusconi per smascherare i suoi tradimenti, un’altra moglie famosa scrive sulle pagine di un quotidiano per confessarsi tradita. La donna in questione è la moglie di Italo Bocchino (Fli) e lo ha fatto nei giorni scorsi rilasciando un’intervista a Vanity Fair.




La risposta del marito è arrivata ieri sera. Bocchino, intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa, ha chiesto pubblicamente scusa alla moglie. Punto nodale della questione è la presunta relazione dell’uomo con il ministro delle Pari Opportunità, Mara Carfagna.

Bocchino ha sottolineato di ritenere la storia un montaggio fatto ad arte per screditare la sua figura. Come è ben noto, infatti, il gruppo di Fli ha fatto traballare il governo Berlusconi e, secondo l’esponente politico, questa notizia è stata una sorta di punizione.

In ogni caso, Bocchino ha dichiarato che l’unica cosa vera di tutta questa storia è la sofferenza della moglie in seguito alla lettura della notizia, dolore che la stessa ha pubblicamente reso noto a Vanity Fair. Da qui la necessità di scuse formali e pubbliche. La donna, però, nell’intervista era stata molto dura con il marito. Racconta che, contattata da D’Agostino, che qualche settimana fa l’avrebbe messa al corrente dell’esistenza di alcune foto che ritraevano suo marito e la Carfagna in atteggiamenti inequivocabili, avrebbe risposto: “se queste foto ci sono, allora pubblicale. Tanto non è che io non sappia di questa relazione. Lo sapevo già da due anni e mezzo. Italo comunque sostiene di aver troncato questa relazione. Per carità, l’avrà troncata: lei adesso si è fidanzata e per giunta dice che si sposa”.







RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome