Notizie di Cronaca

Corno D’Africa: pirati sequestrano una nave italiana

giovedì 21 aprile 2018, 16:04 di Serena Marigliano




Socotra

Sequestrata al largo delle coste del Corno d’Africa la motonave Rosalia D’Amato con a bordo 22 persone fra i quali 6 italiani

Il personale a bordo della motonave Rosalia D’Amato, 22 persone in tutto, è stato sequestrato dai pirati mentre navigava nella acque che bagnano il Corno d’Africa, al largo dell’isola di Socotra. A bordo sedici filippini e sei italiani. L’attacco dei pirati alla nave sarebbe avvenuto intorno alle 4 di stamattina (ora italiana) quando, secondo le prime ricostruzioni dei fatti, due piccole imbarcazioni hanno accostato la motonave e dato il via al sequestro.

Stando a quanto riferito da fonti autorevoli, non ci sarebbero feriti. La motonave sequestrata era diretta verso l’Iran, dopo essere salpata dal Brasile. L’equipaggio della nave, tra cui ci sono sei nostri connazionali, sembra essere in buone condizioni.

Questo rapimento è solo l’ultimo dei tanti messi a segno dai pirati somali. Le acque del Corno d’Africa sono da decenni infestate da gruppi di pirati.

Ricordiamo che lo scorso 8 febbraio, la petroliera  Savina Caylyn, sempre di proprietà della Fratelli D’Amato S.p.A.,  era caduta nelle mani dei pirati mentre navigava l’Oceano indiano: anche quella volta a bordo degli italiani, 5 per la precisione. Il fenomeno è molto diffuso ed è un serio rischio per le navi che battono le rotte africane e si dirigono verso l’Oceano Indiano.

Sia la Nato che l’Italia sono impegnate a tentare di arginare il fenomeno che, però, dagli anni ’90 continua a segnare molti colpi, arrecando non solo danni al commercio marittimo ma anche all’economia, dato che i carichi delle navi sequestrate vengono rubati dai pirati.






RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome