Notizie Salute

Cuscino e salute: cambiarlo spesso previene allergie e infezioni

giovedì 23 giugno 2018, 13:24 di Serena Marigliano




Cuscino e batteri

Il cuscino è, secondo una recente ricerca britannica, veicolo di allergie e infezioni a causa dei batteri e degli acari della polvere che vi si insediano e che ne rendono pericoloso l’utilizzo dopo circa due anni

Dopo due anni il cuscino sul quale si dorme diventa un ricettacolo di microbi e allergeni. A dirlo sono gli scienziati britannici del St Bartholomew’s Hospital di Londra che hanno effettuato, in collaborazione con gli specialisti del National Service Health, delle ricerche in merito. Questi agenti patogeni che si annidano sul nostro cuscino possono essere, come ben si capisce, fonte di molte malattie.




Gli esperti di cui abbiamo parlato hanno visto che negli ospedali inglesi, luoghi in cui è stata condotta l’indagine, sui cuscini c’è una forte presenza di stafilococco aureo e questo soprattutto è valido per quelli che hanno più di due anni. Ma non c’è solo lo stafilococco aureo: dall’indagine è risultato che sono presenti anche acari della polvere, nonché secrezioni ed escrementi di questi ultimi, ma anche pelle morta, residui di saliva e batteri di varia natura. Tutto questo può portare all’insorgenza di malattie infettive e problemi respiratori di vario tipo, nonché alla comparsa di allergie.

Il cuscino, dunque, diviene, per tutti coloro che soffrono già di allergie, problemi respiratori e quant’altro, un’ulteriore pericolo, mentre per chi non ne soffre, diviene un potenziale veicolo di contagio. Insomma, c’è da fare molta attenzione in merito, onde evitare complicazioni abbastanza gravi che richiedono l’intervento medico o di medicinali, quali, nel migliore dei casi, antistaminici di vario genere.

Un consiglio che gli scienziati del Barts e del National Service Health si sono sentiti di dare, e che indubbiamente è molto utile per evitare il contagio e le complicazioni respiratorie di cui sopra, è di cambiare spesso il cuscino e di affidarsi a quelli che sono anti-acaro.







RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome