Notizie Economia -> Disoccupazione

Disoccupati italiani in crescita a febbraio 2019

lunedì 2 aprile 2019, 12:06 di Antony Coia




Disoccupati italiani in crescita a febbraio 2019

Pubblicate le nuove statistiche di Istat che rivelano la drammatica situazione occupazionale italiana al primo bimestre con trend in negativo soprattutto tra le fasce con giovani e donne


Tutt’altro che in frenata la disoccupazione in Italia che anzi registra nuovi, drammatici valori secondo gli ultimi dati Istat riferiti al mese di febbraio 2019. Sempre meno gli occupati in Italia, quindi e se le statistiche di inizio secondo semestre 2018 lasciavano ben sperare grazie a una sensibile ripresa, la recessione economica e il disagio giovanile derivante diventano i principali protagonisti delle stime odierne.

Secondo Istat, il numero di disoccupati in Italia al febbraio 2019 è pari al 9,3%, con un tasso di crescita dello 0,2% rispetto al mese precedente e di ben 1,2% su base annua. Tale record di disoccupazione italiana non si verifica dal 1992.

I dati occupazionali riferiti alle fasce più giovani sono ancora più gravi e incidono pesantemente sull’umore dell’intero Paese: i giovani italiani disoccupati sono il 31,9% del totale dei cittadini di età compresa tra i 15 e i 24 anni. I grafici dimostrano un +0,9 punti percentuale se considerato il mese di gennaio 2019 e una maggiorazione del 4,1% su base annua.

Il disagio dei mancati posti di lavoro colpisce maggiormente il sud della Penisola dove il precariato e il lavoro nero incombono sui portafogli di tanti volenterosi giovani dell’Italia della crisi economica. Qui le statistiche si aggirano sul 32,6% di disoccupati su base annua. Ancora peggio i dati relativi alle donne del Mezzogiorno che fanno registrare un +49,2% su base annua. In particolare si parlerebbe di oltre 40.000 cittadine italiane ad aver perso il lavoro nel primo bimestre di quest’anno.

Cresce infine l’occupazione atipica a causa dell’aumento di collaborazioni occasionali e contratti a termine.

Disoccupati italiani in crescita a febbraio 2019






RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome