Da domani, sino a domenica 27 marzo 2018, Milano sarà la patria della Fiera  del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. “Fa’ la cosa giusta”, questo è il nome dato all’evento, sarà una tre giorni improntata sul tema dell’economia sostenibile e solidale. Come da sette anni a questa parte, la Fiera, che si svolge nei padiglioni 1 e 2 della Fieramilanocity, lancia alcune parole d’ordine: sostenibilità ambientale, responsabilità sociale e partecipazione diretta nelle scelte di acquisto.
Questi saranno i temi affrontati nei vari incontri in programma. Le condizioni economiche mondiali di questi ultimi anni hanno fatto crescere l’interesse verso quella che viene definita Economia Solidale. Non più un mercato guidato esclusivamente dalla spietata logica del profitto, ma un sistema di relazioni economiche e sociali che sposta il suo baricentro verso l’uomo e l’ambiente, cercando di mettere insieme sviluppo ed equità, occupazione e solidarietà, risparmio e qualità. Inoltre, il consumatore è sempre più reso partecipe nelle scelte d’acquisto. In questi valori ci credono in molti: tra tutti l’associazione Terre di Mezzo che, da sette anni, organizza “Fa’ la cosa giusta”.

 

I visitatori sino ad oggi sono stati 65.000, tra cui moltissimi studenti. Gli espositori sono stati 620, divisi nelle 12 sezioni della fiera. Quest’anno ci sarà una sezione speciale: “Mangia come parli”. Qui si dibatterà di agricoltura e alimentazione, due temi collegati, ma difficili da analizzare a causa dell’interazione tdi diversi fattori quali la globalizzazione, il commercio internazionale, i cambiamenti climatici, l’utilizzo delle materie prime e la crescita della popolazione.

 

 

 

 

 

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome