Notizie Economia

Giulio Tremonti: meridione come freno dell’economia nazionale

lunedì 16 maggio 2018, 09:56 di Serena Marigliano




Giulio Tremonti a Crescere tra le Righe

L’intervento di Giulio Tremonti al convegno Crescere tra le Righe ha fatto emergere le sostanziali differenze economiche fra settentrione e meridione e le problematiche legate ai fondi destinati per il Sud

Il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, torna a parlare della questione meridionale. Per il ministro esistono due Italie e non una: il Sud, infatti, stando alle sue parole, riceverebbe i fondi senza spenderli, rimanendo, pertanto, arretrato rispetto al settentrione del nostro Paese. Per Tremonti, quindi, questa sarebbe non solo una questione economica di estrema importanza, ma un vero e proprio fatto politico. Questo sarebbe il succo del suo intervento fatto a Crescere tra le righe, un convegno organizzato dall’Osservatorio permanente Giovani Editori.

Per Tremonti la soluzione per il Sud sarebbe quella di non concedere nuovi fondi, ma di usare al meglio quelli che già vengono stanziati e non sono utilizzati. Per il ministro questo divario tra nord e sud ha origine sia perché nel meridione c’è più lavoro nero, sia perché sono diverse le infrastrutture. Il Sud poi è preda della criminalità e dell’illegalità e questo pesa sulla produttività economica di questa parte d’Italia.

Per Tremonti è possibile cambiare le cose, ma ci vuole parecchio tempo per farlo, anche perché si devono arginare quanto più possibile i costi per lo Stato. Non è infatti possibile pensare di risanare la situazione del meridione d’Italia con la spesa pubblica, perché questo rallenterebbe la crescita economica della penisola tutta. Sebbene il Sud sia troppo lontano e sia una realtà che invece di progredire indietreggia, per il ministro Giulio Tremonti è necessario trovare soluzioni alternative come, ad esempio, lasciare maggior spazio ai privati e alla loro libera iniziativa. In ogni caso, come sottolineato non solo da Tremonti ma da tutte le parti politiche, la questione meridionale, che si trascina da secoli, deve essere in qualche modo risolta.






RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome