Notizie di Cronaca

Guerra in Libia: gli scontri oltrepassano il confine tunisino

venerdì 29 aprile 2018, 18:50 di Serena Marigliano




Guerra in Libia

Continua incessante la guerra in Libia dove stavolta è stato oltrepassato anche il confine con la Tunisia costringendo l’esercito del Paese alla risposta al fuoco

Ancora violenti scontri in Libia, dove la battaglia non si ferma ma si sposta. Adesso il baricentro dei combattimenti sembra essere la città tunisina di Dahiba. Duri scontri al confine, quindi, tra forze fedeli a Gheddafi e i rivoltosi. Un primo bilancio parla già di una donna tunisina morta. Dato che i combattimenti si stanno svolgendo al confine, sono stati coinvolti, stando a quanto dichiara Reuters, anche militari tunisini: la guerra inizia ad assumere carattere sovranazionale.

È la prima volta dall’inizio dei combattimenti che viene coinvolto un terzo esercito oltre a quello facente capo al Comitato di Transizione di Bengasi e quello composto dalle truppe ancora fedeli al raìs. Il centro della città tunisina di Dahiba è un nuovo teatro di violenti scontri, scoppiati, a quanto sembra, stamani quando le forze dell’esercito dei lealisti aveva attaccato le postazioni dei ribelli con artiglieria e razzi. Molti colpi erano già finiti oltre il confine, ma poi anche i combattimenti lo hanno superato.

La ferocia degli scontri, secondo al Jazeera, sarebbe inaudita.Non si placa, intanto, la battaglia tra le due fazioni per il controllo del porto di Misurata, roccaforte dei ribelli e centro di strategica importanza. Nella città della Tripolitania continuano gli scontri, sempre violentissimi, tra ribelli e esercito libico. Stando alle ultime stime, l’esercito di Gheddafi avrebbe preso 500 ostaggi tra i civili. Ricordiamo che Misurata è la città che conta più morti e feriti in assoluto e il numero sembra destinato a crescere senza sosta, così come la distruzione che ormai caratterizza la città.






RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome