Viaggio di Pasqua a Malta tra riti e dolci

mercoledì 30 marzo 2018, 18:59 di Redazione


Malta ha una lunga tradizione per quanto riguarda i riti della Settimana Santa. L’isola, vicina alle nostre coste e facilmente raggiungibile, durante il periodo delle vacanze pasquali mostra il suo lato migliore alle migliaia di turisti che accorrono da tutta Europa. La Pasqua maltese affonda le sue radici in tradizioni millenarie. Molte le manifestazioni solenni: processioni e rappresentazioni religiose riempiono le strade, a partire dalla domenica delle Palme, quando i turisti potranno assistere ai riti liturgici che aprono la Settimana Santa.

Il Giovedì Santo e il Venerdì mattina tutte le chiese di Malta coprono i dipinti con enormi drappi di velluto e la popolazione accorre in visita. Il Venerdì Santo in 17 città si mette in scena la passione di Cristo. Le dieci statue che rappresentano  la passione vengono portate in giro per le strade delle città. I partecipanti alla processione sfilano vestiti in costumi tradizionali, mentre quelli in penitenza portano una croce o delle catene. Ma il periodo di Pasqua non è solo l’occasione per assistere ai bellissimi e struggenti riti religiosi.

Chi si recherà a Malta durante il ponte delle vacanze di Pasqua potrà, infatti, assaggiare delle specialità introvabili negli altri periodi dell’anno, poiché tipiche della Quaresima.

Parliamo, ad esempio, dei “cerchi degli Apostoli“, ossia dolcetti interamente coperti di semi di sesamo e mandorle, oppure dei “figolli“, tipici dolci di marzapane, ripieni di mandorle e ricoperti con glassa dai mille colori.




RISPONDI

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome